venerdì 14 dicembre 2007

Rosae Mnemosis e Tortino con crema di zabaione e cioccolato fondente. da il Maiale Ubriaco

Ed ora ecco la "ciliegina sulla torta" o meglio, il dessert.
Anche questa ricetta rientra nel progetto "Un Rosae per te...ricette speciali di donne speciali" ma questa volta non si tratta di donne bensì di due uomini veramente speciali, Remo e Stefano ideatori del bellissimo blog enogastronomico Il Maiale Ubriaco a cui si somma Giacinto Chirichella, esperto vini che ha fatto una fantastica degustazione e nonchè recensione al mio Rosae Mnemosis, che potete leggere QUA . : Rosae Mnemosis, un Chianti al femminile .
Un Tortino con crema di zabaione e cioccolato fondente è stata l'idea golosa per concludere una cena a lume di candela, degustando il nostro Rosae Mnemosis e godendosi lussuriosamente il cioccolato....che dire, assolutamente e provocatoriamente invitante.



Il post di oggi è dedicato ad un vino, a delle persone e ad una azienda che a noi del maiale hanno lasciato il segno.
Affascinante e di grande valore il progetto portato avanti da Silvia Maestrelli e dalla sorella Simona. Villa Petriolo, amena dimora nel cuore della Toscana, nasce come luogo di meditazione e riposo, in cui l’amore per la terra e per i suoi frutti disegnano nel tempo una linea precisa. Passione e lavoro portano alla luce negli anni un piccolo paradiso, luogo del saper bere, dove l’arte a contatto con la natura diventa vino. Del Rosae Mnemosis e delle tante sensazioni che è riuscito a trasmetterci ne ha parlato Giacinto pochi giorni fa. Oggi invece tocca a me accostarlo ad uno dei piatti del maiale. Ma quello di oggi non è tanto un abbinamento al vino, che avrebbe bisogno di sapori ben più decisi per essere esaltato al meglio, quanto un accenno a un modo di degustare…“meditativo”. Mi è capitato spesso, dopo una corposa cenetta a lume di candela, magari davanti al camino, trattenermi a tavola ed accompagnare il vino rosso ancora sul fondo del calice con del buon cioccolato fondente (sono momenti di piacere intenso). E' un connubio, quello fra vino e cioccolato, che mi piace molto e provo volentieri pure in cucina. La proposta di oggi non è altro che una forma più elaborata di questa mia predilezione. Un dolce da meditazione (e una dolce meditazione) da assaporare lentamente e gustare in tutta la sua cremosità.
Un sorsetto di vino per gradire? Si, grazie!



Ingredienti

biscotti ai cereali

Crema di zabaione
4 tuorli d’uovo
50 gr di farina
100 gr di zucchero
5-6 cucchiai di vino passito
400 gr di panna montata

Crema di cioccolato fondente
150 ml di panna
1cucchiai di zucchero
50 gr di burro
200 gr di cioccolato fondente
50 ml di vino rosso
cacao amaro

Per la crema di zabaione. Montare i tuorli d’uovo e lo zucchero fino a quando abbiano raggiunto una consistenza spumosa. Aggiungere la farina, amalgamare bene ed allungare con il passito. Cuocere a fuoco basso per qualche minuto, rimestando con cura. Lasciar raffreddare per circa 30 minuti, aggiungere la panna montata e girare la crema delicatamente.
Per la crema di cioccolato. Portare ad ebollizione la panna e lo zucchero in un pentolino. Spegnere la fiamma ed aggiungere burro e cioccolato che andranno a sciogliersi lentamente creando una crema sempre più densa. Lasciar raffreddare, rimestando di tanto in tanto ed aggiungendo poco alla volta il vino rosso.
Sul fondo di un bicchierino da dolce disporre uno strato di biscotti precedentemente tritati. Aggiungere uno strato di crema di zabaione, poi di cioccolato. Lasciar raffreddare in frigo per qualche ora e prima di servire spolverare con del cacao amaro.

Remo Morretta

4 commenti:

bian ha detto...

wow che spettacolo di dolce... complimenti! immagino che abbinamento delizioso con rosae mnemosis!

Anonimo ha detto...

sandra
I ragazzi sono bravissimi!!
Ci voleva proprio un bel dessert.. :-)))

silvia ha detto...

i ragazzi sono semplicemente fantastici....!
grazie

monique ha detto...

che bontà deve essere...e che belli quei bicchieriniiiii