domenica 5 ottobre 2008

si vede bene solo con il cuore...


E' attesa la versione cartoon del Petit Prince, uno dei miei libri preferiti...wow!

IL PICCOLO PRINCIPE DIVENTA CARTONE ANIMATO
di Antonella Tarquini

PARIGI - E' l'opera letteraria piu' tradotta al mondo, in 160 lingue tra cui un idioma del Sudafrica, il milanese, il piemontese, ha venduto piu' di 80 milioni di copie, e continua a riscuotere un successo planetario anche se ha ormai 62 anni: ''Le petit prince'' , il celebre romanzo di Antoine de Saint-Exupery, la ''bibbia'' dei bambini ma anche degli adulti, segue il passo dei tempi e diventa un cartone animato per la televisione.

Il mitico ragazzino biondo dai capelli al vento come la inseparabile sciarpa intraprende un nuovo viaggio, per iniziativa di France 3 che ha ottenuto i diritti dagli eredi del pilota, scomparso senza lasciare traccia il 31 luglio 1944 durante una missione nel sud della Francia. Solo nel 2004 alcuni rottami del suo aereo furono ritrovati al largo della costa marsigliese, e solo nel marzo scorso si e' fatta luce sulla sua fine, fino ad allora avvolta nel mistero: dopo 64 anni di silenzio, Horst Rippert, asso dell'aviazione tedesca, ha ammesso che fu lui ad abbattere l'aereo di Saint-Exupery, ''scendendo in picchiata e sparando sulle ali, l'ho colpito ed e' finito dritto nell'acqua''.

Per anni ha sperato di non aver ucciso il suo eroe, di cui aveva letto in gioventu' tutti i libri ''perche' sapeva descrivere il cielo in modo fantastico'', e afferma che se avesse saputo che a bordo c'era lui, non avrebbe sparato. Pubblicato da Gallimard nel 1946, dopo la morte dell'autore, il libro era uscito tre anni prima a New York, dove Saint-Exupery lo scrisse, e recentemente il biondo eroe e' tornato da Gallimard, questa volta protagonista di un libro a fumetti di Joann Sfar.

E sempre grazie ad un ricambio generazionale tra gli eredi dello scrittore, ansiosi di continuare a far vivere il mito del poetico ragazzino presso i bambini di oggi. Per realizzare 52 episodi di 26 minuti ciascuno, France 3 e lo Studio Method Animation, che sperano di portarli a termine entro due anni, non si limiteranno ovviamente ad un adattamento del libro. Il Piccolo principe affrontera' di volta in volta nuove avventure, attraversando numerosi pianeti alla ricerca del suo pianeta d'origine.

Graficamente il disegno sara' fedele alla creazione di Saint Exupery, ma in universi in costante evoluzione, frutto dell'immaginazione dei numerosi e noti scrittori e autori di fumetti che sono gia' immersi nelle ricerche grafiche e nelle sceneggiature. Nel mondo onirico e poetico del Piccolo principe, ispirato ai valori universali d'amore, amicizia, purezza dell'infanzia, rispetto della natura, troveranno posto, a quanto trapela, il pianeta dei treni, quello del tempo, quello della musica, quello delle foreste. Con lo stesso messaggio: ''si vede bene solo con il cuore, l'essenziale e' invisibile agli occhi''.

3 commenti:

Anselmo ha detto...

Davvero un post molto interessante, speriamo che il cartone sia magico come i disegni originali!

silvia ha detto...

E' una notizia ANSA...che mi ha fatto felice. Anch'io non vedo l'ora di gustarmeli i cartoni del Piccolo Principe! Ciao Anselmo!

silvia ha detto...

Per Anselmo e tutti gli amici, come noi, del PP...."E la rosa, la rosa, la sua unica rosa piena di difetti è mai esistita? Si. Lo scrittore Jules Roy nel libro "Passion et mort de Saint-Exupéry", dice che il rapporto principe/rosa è lo specchio del rapporto dello scrittore con la moglie. Così come il piccolo principe abbandona la sua rosa e poi la raggiunge, lo stesso Exupéry lascia la moglie per poi ritornarci insieme, semplicemente perchè è unica".