domenica 31 maggio 2009

...che la bellezza infiora. I vincitori del concorso letterario di Villa Petriolo S'IO FOSSI...VINO!

Libiam ne' lieti calici...per i vincitori del terzo concorso letterario di Villa Petriolo "S'IO FOSSI...VINO. Epifanie dello spirito", dedicato a Mario Soldati!







Tanti, tanti complimenti da Villa Petriolo a tutti i protagonisti di questa affascinante avventura nel vino che è stato il concorso appena concluso e un ringraziamento forte per la partecipazione affettuosa con cui ci avete seguito, grazie! A breve la pubblicazione di tutti i racconti di S'IO FOSSI...VINO sul sito di Villa Petriolo.

A tutte le “sigle accentate della propria storia più illeggibile”.
Da Jacques Derrida



E, finalmente, ecco i vincitori di questa terza edizione:

I premio: racconto “Com’i’ sono e fui” di Giselda Campolo, Messina – 1.200,00 euro

II premio: racconto “La vivace assonnanza con Barbara (Balbettii)” di Alessio Cannarozzo, Torino – 800,00 euro

III premio: racconto “Climax – Le gioie di non andare fuori tema, Ovvero. S’i’ fossi vino” di Pier Paolo Catucci, Bitritto (Bari), e Giovanni Puglisi, Leonforte (Enna) - vini dell’azienda Villa Petriolo per un controvalore di 300,00 euro

Premio sezione “Il vino dell’amicizia” riservato agli studenti dell’ Istituto Superiore Statale F. Enriques di Castelfiorentino (Firenze) e dell’Istituto Alberghiero F. Martini (IPSSAR) di Montecatini Terme (Pistoia): racconto “Se io non fossi vino” di Francesco Innocenti, Montespertoli (FI) per la Scuola F. ENRIQUES e “Il vino nostro amore e figlio” di Cassandra Giuliani per la Scuola F. MARTINI - buono acquisto per pubblicazioni a tema enogastronomico per un controvalore di 300,00 euro

Premio Internazionale Strada dell’olio e del vino del Montalbano Le Colline di Leonardo: racconto “Un valzer nel vino” di Nely Iveth Diaz Lopez, Palacaguina (Madriz, Nicaragua) – viaggio in Italia e soggiorno di una settimana sul Montalbano





Segnalazioni:


- “Bevimi!” di Serena Gentilhomme, Besançon (Francia)
- “Un attimo troppo speciale” di Ivana Gini, Verona
- “Mascalese Gaetano detto Tannino” di Manuela Minelli, Roma
- “Come il vino” di Orfeo Paci, Capraia e Limite (Firenze)
- “Lo spirito di Camilla” di Sandra Frenguelli, Perugia
- "Il caso vino” di Filippo Taddia, Pieve di Cento (Bologna)
- “Stay BeWine” di Andrea Bellucci, Montelupo Fiorentino (Firenze)
- “Maisto Dabar” di Luigia Bencivenga, Bologna
- “Verderame” di Bruno Bianco, Montegrosso d’Asti (Asti)
- “Ebrezza” di Aurora Tosi, Seravezza (Lucca)
- “Domenica di sera” di Frank Spada, Udine
- “San Michele 46” di Giuseppe Androne, Allume (Messina)
- “Nonnismo in cantina” di Laura Grassi, Meda (Milano)




Il concorso, ideato da Silvia Maestrelli e curato da Diletta Lavoratorini, si pregia della collaborazione della Regione Toscana e del Patrocinio ed il supporto del Comune di Cerreto Guidi, Circondario Empolese-Valdelsa, Le Terre del Rinascimento, Associazione Nazionale Città del vino, Fondazione CittàItalia, Dimore Storiche sezione Toscana, A.I.S. Toscana, Associazione Strada dell’olio e del vino del Montalbano Le colline di Leonardo, Comitato Dama di Bacco, Camera di Commercio di Firenze, Istituto Superiore Statale Federigo Enriques di Castelfiorentino (Firenze), Istituto Alberghiero F. Martini (IPSSAR) di Montecatini Terme (Pistoia), Confartigianato Firenze, casa editrice ETS di Pisa, Laboratorio di oreficeria Lamberto e Alessandro Piovanelli, Agenzia di Viaggi Turandot.

Il 25 giugno si svolgerà la cerimonia di premiazione dei vincitori nel suggestivo scenario di Villa Petriolo, antica “dimora di delizia” della famiglia fiorentina degli Alessandri. Per festeggiare insieme…quella naturale inclinazione.

Nei giorni immediatamente precedenti la festa di premiazione, saranno rese note le opere multimediali premiate che, insieme a tutti i contributi pervenuti a corredo dei racconti, saranno magnificate ed andranno ad arricchire gli interventi ad arte previsti durante la cerimonia di giugno.



Foto di Alena Fialová



DENTRO IL MIO BICCHIERE DI VINO

I penzoli gonfi, sudati di rame,

finivano al chiodo nel trave,

dal focolare sorbivano il calore del fumo,

rigurgitando grave l'umore.

In primavera, appassiti sul desco,

consumati con voglia

col pane e col vino,

esalavano profumi di mosto.

Figure sbiadite, frammenti di tempo:

i buoi, il carro e le bigonce,

le gambe rosse screpolate dal freddo,

unte alla sera con l'olio sbattuto,

per lenire il bruciore e rassodare la pelle.

Contenti e in silenzio

ruscolavamo tra i filari

le femminelle rimaste

appigliate ai tralci più alti.

L'aria fina stimolava il corpo,

fiocini e vinaccioli tornavano in terra,

ridevamo, perchè i pampini

non erano acconci.

Grato torpore, bonariamente interrotto:

mangia, diventerai grande!

Adesso non ruscolo, non schiccolo

e non m'affliggo,

la magia di quel tempo non c'è più,

arduo è recuperare l'immagine,

corre e poco rimane.

Però mi dispiaccio,

perchè dentro un bicchiere di vino,

i miei figli non possono ammirare

quello che riesco ad ammirare io.



Dedicata da Franco Benedetti a questa giornata di festa. Grazie Franco!

8 commenti:

Serena Gentilhomme ha detto...

Felicissima della partecipazione, ancor più della segnalazione, alzo un calice di prezioso nettare spumeggiante!

Champagne! À la santé de Villa Petriolo et de ses exquises vestales!

L'Etrusca di Besançon

Alessio ha detto...

Cin cin! Oltre che per il premio, sono anche felice del fatto di vedere altri miei coetanei sul podio. Complimenti poi per la scelta dei racconti (ho letto in questi giorni i testi premiati alle scorse edizioni), ricchi di sentimento e molto eterogenei fra loro nello stile e nei contenuti. Un brindisi anche alle vostre iniziative, quindi, e al sincero senso di accoglienza e passione che dimostrano, profumando davvero di vino.

Alessio

silvia ha detto...

Carissima Serena, Villa Petriolo è onorata della tua partecipazione: ancora tanti complimenti per il tuo Bevimi! A presto.

silvia ha detto...

Alla salute di Alessio e di tutti i partecipanti, dunque!!!

G.* ha detto...

Sono Proprio Curioso.

Dei Delitti e Delle Pene,
G.*

silvia ha detto...

Bondì Giovanni,

alcuna pena, solo ricompense per te e Pier Paolo! Ancora tanti complimenti, al piacere di ritrovarti il 25 giugno a Villa Petriolo. Vi aspetto!

Chiara Davide ha detto...

Complimenti Silvia, anche questa volta un grande successo mi pare! E vedo che la sezione dedicata agli stranieri ha funzionato, ne sono davvero contenta...Congratulazioni a tutti i vincitori!

silvia ha detto...

Chiara, benvenuta su divinando! Ha funzionato, direi di sì: è la prima volta che proponiamo un bando aperto anche ai contributi internazionali...quindi, più che soddisfatti! E grazie a te e alla rete Great Wine Capitals che lo ha diffuso!
A prestissimo, cara.