giovedì 22 ottobre 2009

WeWine, premio BEST OF D'ORO 2010 a Villa Petriolo dalla rete Great Wine Capitals per la categoria "esperienze innovative nel turismo del vino"



Dopo la vittoria del premio internazionale Best of Wine Tourism 2009 con il concorso letterario di Villa Petriolo - categoria Arte e cultura - torniamo quest'anno a partecipare nella sezione "Esperienze innovative nel turismo del vino": il nuovo progetto di Villa Petriolo che si è aggiudicato il BEST OF D'ORO si chiama WeWine, vino a domicilio.

Testimonial la nostra Simona, sommelier AIS e responsabile dell'accoglienza in azienda, che, su una sfrecciante Vespa anni Cinquanta, promuove la conoscenza dei migliori prodotti del Montalbano direttamente a casa vostra...


Foto di Massimo Bonistalli


Il servizio WeWine è pensato per incentivare le visite e l’acquisto dei prodotti direttamente in azienda attraverso un preventivo incontro nella struttura nella quale alloggia il futuro visitatore. WeWine, vino a domicilio, è diretto infatti, prevalentemente, a quei turisti che soggiornano in strutture ricettive e/o appartamenti, ville, in Toscana. Il servizio si svolge nel seguente modo: l'esperienza prevede la degustazione a domicilio dei vini di Villa Petriolo per un gruppo al massimo di otto persone. La durata prevista è di circa due ore e comprende la degustazione guidata con un esperto sommelier dei prodotti di Villa Petriolo, abbinati ad una selezione di formaggi e salumi toscani, pane toscano, olio extravergine d’oliva del Montalbano e miele. Una serata all’insegna del gioco degli abbinamenti per conoscere e degustare insieme il vino toscano, sotto la guida di un degustatore professionista, nell’intimità della propria casa.



Imparare tra amici ad apprezzare le sfumature, gli aromi, il gusto, la personalità di grandi vini prodotti dall’azienda agricola Villa Petriolo di Cerreto Guidi, nel cuore della Toscana medicea, accompagnando la degustazione con cibi locali di alta qualità, ideali per esaltare il sapore di questi vini di antica tradizione. Il servizio a domicilio WeWine copre tutto il territorio regionale della Toscana. Ai partecipanti viene distribuito materiale informativo sull’azienda ed il territorio del Montalbano e della Toscana, schede dei vini, gadget di Villa Petriolo.

All’esperienza WeWine segue, nei giorni successivi, visita in azienda - con approfondimenti delle tecniche di coltivazione in vigna, di vinificazione in cantina e barriccaia - e pranzo-degustazione con prodotti tipici e verifica delle qualità organolettiche riscontrate nella prima degustazione a domicilio.



WeWine intende stimolare la curiosità di chi si avvicina ad un calice di vino di Villa Petriolo – in enoteca, al ristorante, in casa propria – tanto da trasformare semplici buongustai in enoturisti, autentici appassionati di vino e di cultura del territorio.




Foto di Alena Fialova'

Ringraziamo gli Enti che hanno contribuito all'organizzazione del Best of Wine Tourism - il concorso internazionale giunto ormai alla settima edizione, rivolto alle aziende la cui attività si sviluppa nell'ambito del turismo del vino - su tutti la Provincia di Firenze, Promofirenze, Camera di Commercio di Firenze, il sito Florencewine.

Promotore dell'iniziativa è la rete internazionale Great Wine Capitals di cui fanno parte 8 città del mondo a forte vocazione vitivinicola: Firenze, Bordeaux, Bilbao, Città del Capo, Mainz, Mendoza, Porto e San Francisco-Napa Valley.

Dopo l’ingresso di Mainz dello scorso anno, si sta per aggiungere alla rete una capitale del “nuovo mondo” del vino: infatti due città della Nuova Zelanda, Chistchurch, con le zone vinicole di Marlborough e Central Otago, e Hastings, insieme alla regione di Hawkes Bay, hanno richiesto di poter aderire al network. A novembre, nel corso del meeting internazionale di Bordeaux, verrà proclamata ufficialmente l’ammissione di una delle due candidate.

Le aziende che hanno vinto il premio della categoria, essendo destinate alla competizione internazionale, sono state scelte sulla base di requisiti di accoglienza e servizi forniti, oltre a una valutazione autonoma dei giurati. La scelta si basa su un punteggio numerico, che in alcuni casi è veramente molto vicino per diverse aziende, quindi occorre sottolineare che molte delle imprese concorrenti raggiungono alti livelli qualitativi. Inoltre quest’anno verranno assegnate due menzioni speciali alle aziende che hanno ricevuto il voto più alto dalla giuria.

I vincitori sono:

Categoria Ricettività


Oltre al punteggio numerico, le due strutture presentano entrambe caratteristiche di pregio e particolare attenzione nella promozione del turismo del vino, quindi la giuria ha preferito assegnare un premio a parimerito.

Best of d’oro: Castello di Gabbiano www.castellogabbiano.it
Per la suggestiva ambientazione delle camere nel castello e nella casa colonica del XVI secolo, con l’offerta di ambienti particolarmente curati, dove il comfort e la qualità raggiungono ottimi livelli e si abbinano alla professionalità dell’accoglienza.

Best of d’oro: Castello di Vicchiomaggio www.vicchiomaggio.it
Per la varietà dell’offerta che comprende appartamenti nel castello e camere nella ristrutturata canonica, tutti arredati con stile ed eleganza, inseriti in un ottimo contesto di valorizzazione della cultura del vino e della vite.

Categoria Ristoranti del vino

Best of d’Oro: La sosta del Gusto – Castello del Trebbio www.vinoturismo.it
Perché promuove il piacere del cibo attraverso ingredienti essenziali quali la creatività, la qualità, lo stile, la semplicità, oltre alla ricerca di materie prime che si identificano con il territorio e ne raccontano la storia, incluso il vino.

Categoria Architettura, parchi e giardini

Best of d’Oro: Castello di Verrazzano www.verrazzano.com
Per il castello, dimora storica riconosciuta, probabile luogo di nascita di Giovanni Da Verrazzano, che offre ai visitatori la visita delle cantine storiche e la possibilità di conoscere la figura di questo importante antenato. L’accoglienza è molto ben organizzata e offre diverse opportunità di approfondimento.

Categoria Arte e cultura

Best of d’Oro: Castello di Brolio – Barone Ricasoli www.ricasoli.it
Per la collezione permanente all’interno del Castello di Brolio che racconta la storia di una delle più antiche dinastie italiane, tra i cui membri spicca la figura di Bettino Ricasoli, fondatore della moderna storia del vino Chianti Classico.

Categoria Esperienze innovative nel turismo del vino

Best of d’Oro: Villa Petriolo www.villapetriolo.com
Per l’iniziativa denominata We Wine, con la quale si vuole portare nelle case private o nelle strutture ricettive la conoscenza approfondita del vino, con un sommelier che conduce una degustazione professionale in un contesto personalizzato e molto conviviale.

Categoria Pratiche ecologiche nel turismo del vino

Best of d’Oro: Casina di Cornia www.casinadicornia.com
Per la certificazione biologica dal 1983 e l’attenzione alla peculiarità stagionale che porta a valorizzare le diverse annate del vino. Interessante l’offerta integrata di degustazioni, ospitalità laboratorio di ceramica.

Menzione speciale categoria Architettura, parchi e giardini
Poggio Torselli www.poggiotorselli.it
Per la valorizzazione data al complesso della villa e del giardino, sapientemente ristrutturati e arredati con mobili d’epoca a cura del proprietario. Come incoraggiamento per migliorare la promozione a fini turistici delle visite e delle degustazioni nella splendida sala delle carrozze.

Menzione speciale categoria Ricettività
Salvadonica – Borgo del Chianti www.salvadonica.com
Per la piacevole atmosfera accogliente e conviviale che i proprietari trasmettono e per l’attenzione che riservano alla comunicazione via web, dimostrando una volontà di costante rinnovamento, anche dopo molti ani di attività.

Sede della conferenza internazionale della rete GWC, che celebra quest’anno il suo 10° anniversario, sarà Bordeaux: la cerimonia di premiazione delle vincitrici internazionali si svolgerà il prossimo 5 novembre presso il famoso Château Giscours (Margaux).


Incrociamo le dita per tutte le aziende in concorso!

4 commenti:

Chiara ha detto...

Grazie a tutte: Silvia, Silmona e Diletta. è un piacere lavorare con voi, siete davvero super-attive!
Congratulazioni!

silvia ha detto...

Grazie mille, cara Chiara! Siamo in buona compagnia: il supporto di Florencewine è davvero impagabile.

A presto!

Anonimo ha detto...

Vi seguo con affettuosa simpatia augurandovi il meglio del Best.
A Silvia, un caloroso abbraccio.
Frank Spada

silvia ha detto...

Carissimo Frank, grazie infinite. Ricambio l'abbraccio con tanto piacere!