giovedì 18 settembre 2008

ma come fan presto, amore, ad appassire le rose...


Quando Fabrizio De André morì, nel 1999, la poetessa Alda Merini gli dedicò dei versi pubblicati su un quotidiano, "Ci sono rose come la tua voce che sfiorano il mattino delle genti....". Quanto profumo può uscire dalla voce di un artista…

Stasera ho voglia di pensare a lui e alle sue belle e sempre tristi canzoni...

Ricordi sbocciavan le viole
con le nostre parole
"Noi ci lasceremo mai, mai e poi mai"
vorrei dirti ora le stesse cose
ma come fan presto, amore, ad appassire le rose
cosi' per noi

l'amore che strappa i capelli è perduto ormai,
non resta che qualche svogliata carezza
e un pò di tenerezza.

E quando ti troverai in mano
quei fiori appassiti al sole
d'un aprile ormai lontano,
li rimpiangerai

ma sarà la prima che incontri per strada
che tu coprirai d'oro per un bacio mai dato,
per un amore nuovo.

E sarà la prima che incontri per strada
che tu coprirai d'oro per un bacio mai dato,
per un amore nuovo.


Franco Battiato canta La canzone dell'amore perduto di Fabrizio De André

4 commenti:

francesco ha detto...

ciao mitica Silvia, Francesco Diana speaking..purtroppo non sono nei giorni della premiazione in Italia...però come scrittore (piccolo, piccolo) del concorso vedo con gioia il successo della rassegna..ti regalo i versi di un mio caro amico, Andrea Lucisano, regista, attore, artista, che tempo fa ha realizzato un libretto "Il cantico dell'uva"..un omaggio per la tua tenuta....:)

"Tieni sulla bocca un chicco d'uva,
gioiello di natura piccolissimo,
selvatico germoglio della terra che con gli occhi
ancora chiusi cerca il cielo.
Premi con la lingua e il succo slaccia,
spacca e bagna le pareti della casa.
Piove in bocca e spruzza e s'apre.
E si alzano gli uccelli come note.
Musica bagnata, calda e viva:
la passione è il cantico dell'uva

silvia ha detto...

ciao francesco!!! ricordo il tuo racconto....la musica ce l'hai nel sangue e nel lavoro, rammento...
Grazie davvero tante per il bel regalo che mi fai, in tempo di vendemmia è ancor più gradito...
Complimenti anche per il tuo racconto, che pubblicheremo su Divinando, e ad una prossima occasione a Villa petriolo! Quando sei nei paraggi passa a trovarmi!
Buona serata, francesco, e grazie ancora.

alessandra rossi ha detto...

Musica, che passione!
Vengo da li', Silvia, dal jazz e dai cantautori. Deplorata dai coetanei perché adoro Jacques Brel ma anche il Rap (alcuni brani rap contengono messaggi davvero toccanti).
Sono felice di leggere righe come le tue, parlando di vino, dove con il mio lavoro video cerco di far risaltare informazioni cristalline ma soprattutto le anime di chi ci lavora.

silvia ha detto...

ARIciao alessandra!!! grazie della visita su DiVINando...anche qui è quello che cerco di fare, comunicare la mia passione per il vino...oltre che per la musica, il cinema, la letteratura...tutto enoico!
a presto, ale, torna a trovarmi e se per il 25 settembre sei in zona...a villa petriolo ci sarà la serata di premiazione del concorso "I giorni del vino e delle rose". Musica e letture, bagnate da vino buono. Ti aspetto?!