domenica 25 maggio 2008

Il vino è simile all'uomo...?

...sarebbe bello!






Chianti Villa Petriolo 2006 - DOCG TOSCANA

Denominazione o vitigno: Chianti D.O.C.G.


Produttore: Villa Petriolo


Uvaggio: Sangiovese, Colorino


Tenore alcolico: 13°







“Narro di un vino dal profumo deciso e caparbio, che sin dal primo sorso ammalia e seduce. Racconto di un vino che infonde calore e colore e sussurra le gesta ed il lavoro di una terra fiera ed antica, dove la storia, le tradizioni si mescolano con la bellezza del territorio dando vita a quell'unica e stupenda regione appellata Toscana. Parlo del vino di un'amica Silvia che più di ogni altra persona testimonia che per realizzare e fare buon vino bisogna entrare in sintonia con il territorio, magnificandolo. Vino risultato di una scrupolosa selezione tra uve Colorino e Sangiovese. Il colore è rosso, intenso, mentre il profumo che maliziosamente inebria, risulta fugace mix di ciliegia e tabacco. Come abbinamento bene con le carni sia rosse che bianche, meglio ad ogni modo con i secondi piatti. La temperatura per gustarlo è attorno ai 18°. È proprio vero che il vino è simile all'uomo e quindi con un'azione sublime, intensa incominciamo ad amarlo. Questo Chianti sembra proprio il partner giusto per una reciproca conoscenza - [Giudizio buono]”







Approfitto per ringraziare e congratularmi con Stefano Buso, autore di questi appunti di degustazione che ci riempiono di gioia. Stefano ha ricevuto la nomination per il Premio Veronelli e figura tra i tre candidati al prestigioso riconoscimento nella categoria giornalisti emergenti.




In bocca al lupo, Stefano!

2 commenti:

riziero ha detto...

ciao da a67941 anche a me piaceva fare il vino, ti chiedo un favore potresti scrivere un commento nel mio blogger per vedere se ricevo i commenti grazie e buona serata ciao da RIZIERO.

silvia ha detto...

ciao riziero,
grazie di aver visitato Divinando!