giovedì 3 dicembre 2009

Tenuta di Fessina...al ritorno da DEGUSTIVINA 2009



"Quand'om ha un bon amico leiale
cortesemente il de' saper tenire
e no 'l de' trar sì cort'o deleiale
che si convegna per forza partire;
che d'acquistar l'amico poco vale,
da poi che no lo sa ben mantenire:
che l'omo de' conoscer bene e male,
donare e torre e saperl'agradire.
(...)"

Giacomo da Lentini, Sonetti (XXII), da La poesia lirica del Duecento



Degustivina 2009, un successo! E una splendida occasione per ritrovare vecchi amici e incontrane di nuovi.


Con l'amico Turi dell'Osteria Nero d'Avola e Federico


Una bella manifestazione quella appena conclusasi a Palermo, nel suggestivo ex deposito delle locomotive in Sant'Erasmo. Oltre cinquemila le presenze, per un gruppo di aziende siciliane veramente ben nutrito.



Con l'Architetto Geraci



Moltissimi i ristoratori che hanno visitato lo stand della Tenuta di Fessina sin da venerdì 27 novembre. In degustazione i nostri Etna DOC Il Musmeci 2007 ed Erse 2008, da Nerello Mascalese, oltre allo chardonnay Se... prodotto a Segesta, ed Ero, Nero d'Avola della Val di Noto.



Nei giorni successivi, la visita di tanti amici, appassionati di vino e cultura del territorio, giornalisti ed operatori del settore.
A questo proposito, un grazie speciale agli amici Nino Aiello e Massimo Lanza che ci hanno coccolato davvero tanto in questa trasferta palermitana...


Federico Curtaz allo stand della Tenuta di Fessina a Degustivina 2009


Degustivina, che festeggiava il decennale con la collaborazione del Gambero Rosso, ha ospitato anche interessanti seminari sui vini autoctoni siciliani condotti da Daniele Cernilli e Roberto Viscardi.

La Strada giusta

“Ai produttori isolani rimane solo la via di un profondo rinnovamento. Quel che si dovrebbe fare lo sanno tutti: far sparire l’allevamento a tendone e tornare all’alberello e alla spalliera; ridurre le rese per ettaro; aumentare la densità dei ceppi; fruire delle zone collinari e abbandonare quelle meno vocate. Dopodichè si dovrà vinificare meglio e affrontare la libera concorrenza. Più o meno una rivoluzione.(Gambero Rosso, 1990).





L'amico Alberto Graci Aiello



Organizzazione impeccabile, eccellente il pubblico, attento e numeroso. Complimenti vivissimi da Tenuta di Fessina ad Enos, l'associazione culturale che promuove Degustivina, ed in particolare al Presidente, al vice-Presidente Piero Buffa e alla signora Taormina.



Ciro Biondi con la moglie e l'amico Turi



Domenica mattina...finalmente a Fessina!



Federico e l'amico Leonardo Locascio a Fessina

2 commenti:

piero ha detto...

Siamo contenti dei tuoi commenti. Speriamo di riaverti con noi la prossima XI edizione il 26-27 novembre 2010.
Un caro saluto Piero Buffa vice presidente Enos

Ps. Irene Taormina è la nostra impeccabile ed insostituibile segretaria.

silvia ha detto...

Caro Piero, grazie infinite, un'accoglienza squisita. Non mancheremo certamente alla prossima edizione!
Perdona lo svarione. Molti cari saluti dunque a tutti voi, a te, al Presidente e alla sig.ra Taormina!